loading
loading
MULTI DAY

Giro del Bernina

DIFFICOLTA' ★★★★

Il Giro del Bernina è un incredibile trekking di 6 giorni tra Italia e Svizzera attorno al massiccio del Bernina, le sue valli, le sue cime e i suoi maestosi ghiacciai. Il percorso è lungo circa 115 km circa, con un dislivello positivo complessivo di 7000 me, si svolge al cospetto di grandi e maestose montagne, tra cui il Piz Roseg, Zupò, Palü, Belleviste, Corvatsch e, ovviamente, l’imponente Bernina. 

L'itinerario, appositamente studiato e testato da One Step Outside, è indicato ad escursionisti esperti che abbiamo confidenza e padronanza dei propri spostamenti in ambienti d'alta montagna e che siano abituati a cammini di più giorni.

Bottone con Link e Full Width

→ CONSULTA IL PROGRAMMA

screenshot 2024 01 06 at 17.25.13

onestepoutside saverio monti 7

onestepoutside saverio monti 10

onestepoutside saverio monti

onestepoutside saverio monti 5

onestepoutside saverio monti sa

onestepoutside saverio monti 3

onestepoutside saverio monti 6

PROGRAMMA:

DAY 1: CHIAREGGIO - RIF. CARATE

Ritrovo ore 9.30 a Chiareggio in Val Malenco. Dopo un breve briefing e controllo del materiale si partirà per la prima tappa del giro del Bernina verso il Rifugio Carate che ci impegnerà per circa 15km e 1600 m di dislivello positivo.
Da Chiareggio (1612 mslm) saliremo in direzione del Rif. Longoni lungo l'alta Via della Valmalenco. La prima parte di cammino si svolge lungo un magnifico sentiero con vista spettacolare sul Monte Disgrazia e il suo ghiacciao, la Val Malenco e le Alpi Orobie. Giunti in al Rifugio Logoni ci incammineremo verso la forcella di Entova passando per il Lago del Tricheco e della Balena, veloce discesa nel Vallone dello Scerscen per poi risalire verso il Rifugio Carate accompagnati da un'incredibile vista sul ghiacciao dello Scerscen.
Sintesi 
→ 15km / 1600 D+ circa;
→ Difficoltà percorso: EE.

onestepoutside saverio monti 11

onestepoutside saverio monti 18

scerscen

DAY 2: RIFUGIO CARATE - ALPE GRUM

Dopo una buona colazione, lasceremo il Rifugio Carate per iniziare il nostro secondo giorno di cammino, che ci vedrà percorrere circa 23 km e 1400 m di dislivello positivo.
La seconda tappa del Giro del Bernina è la più dura da affrontare vista la sua lunghezza e dislivello complessivo, le energie andranno gestite bene. Lasciato il rifugio Carate ci si incamminerà in direzione del rifugio Bignami godendosi l'emozionante vista sul ghiacciao del Fellaria. Breve discesa sul bacino di Gera per poi risalire fino al Pass da Cafinal, da qui saremo per i prossimi 3 giorni saremo in territorio Elvetico. Lunga discesa fino a Cavaglia dove poi si ritornerà a salire in direzione del Lag da Palü e successivamente Alp Grüm dove ci fermeremo per la notte.
Sintesi
 → 23km / 1400 D+ circa;
 → Difficoltà percorsso: EE.

onestepoutside saverio monti 22

onestepoutside saverio monti

DAY 3: ALPE GRUM - PIZ LANGUARD

Terza tappa, l'essenza del Giro del Bernina, dal Alp Grüm al Piz Languard passando per il lago Bianco, Laj Nair, Laj Pitschen, Laj da la Pischa al cospetto dei Piz Palü e Bernina che ci vedrà impegnati per circa 19km e 1300d+ .
La prima parte di questa tappa sarà una passeggiata a bordo del lago bianco fino a raggiungere la stazione Diavelezza-Lagalb. Da qui inzierà la nostra suggestiva salita verso il Piz Languard dove ci fermeremo per la notte. Non c'è molto da dire, basta guardare le foto per capire la bellezza di questo itinerario 
Sintesi
 → 19km / 1300 D+ circa;
 → Difficoltà percorso: EE.

beer

onestepoutside saverio monti sa 4

onestepoutside saverio monti 3

DAY 4: PIZ LANGUARD - ST. MORITZ

Dopo le fatiche dei primi 3 giorni, la quarta tappa è quella più semplice che ci vedrà impegnati per circa 15km con 400D+, ma ci saranno da affrontare ben 1800 metri di dislivello negativo.
Salutiamo la fantastica vista del Piz Languard ed affrontiamo la lunga discesa che ci porterà a Pontresina con la sua affascinante vista su St. Moritz e la Val Roseg. Da qui ci spostermo verso il bellissimo Lej da March dove ci si potrà rilassare e rinfrescare, per i più temerari sarà possibile anche farsi un bagno rigenerante! Breve tragitto per raggiungere St. Moritz dove ci fermeremo per la notte.
 Sintesi
 → 15km / 400 D+;
 → Difficoltà percorso: E.

laj da staz 2

laj da staz

engadina 3

DAY 5: ST. MORITZ - MALOJA

Quinta tappa: l'Engadina in tutto il suo splendore con le sue vette, i suoi boschi, i pascoli, sentieri e i suoi bellissimi laghi che hanno catturato il cuore e gli occhi di diverse persone da tutto il mondo. Il percorso prevede un itinerario di circa 20km con 1100D+, lungo il quale si godranno delle incredibili viste sulla Lago di St. Moritz, di SilvaplanaSils e le montagne che li circondano
Partiremo da St. Moritz e lungo bellissimi sentieri tra larici e cembri raggiungeremo Maloja dove ci fermeremo per la notte.
 Sintesi
 → 20km / 1100 D+;
 → Difficoltà percorso: E.

maloja 4

maloja 3

engadina

DAY 6: MALOJA - CHIAREGGIO

Ultimo giorno di cammino, si ritorna in Italia attraverso un itinerario di circa 15km con 900D+. 
Da Maloja inizia la nostra salita lungo un piacevole sentiero che ci porterà al bellissimo lago di Cavloc. Da qui le pendenze iniziano ad aumentare fino a raggiungere il mitico passo del Muretto posto sul confine tra Italia e Svizzera. Oltrepassato il confine, iniziamo la nostra discesa che ci riporterà a Chiareggio, il nostro punto di partenza. 
 Sintesi
 → 15km / 900 D+;
 → Difficoltà percorso: EE.

cavloc

maloja 2

PUNTO DI RITROVO e RIENTRO

RITROVO
Ore 8:30 a Sondrio dove ci organizzeremo con le auto per raggiungere Chiareggio, luogo di partenza e arrivo del Giro del Bernina. L'indirizzo esatto del punto di ritrovo verrà inviato nella mail una volta effettuata l'iscrizione. Il transito e il parcheggio in località Chiareggio prevede il pagamento di un ticket di €5 ad automobile valido per tutto il tempo in cui si rimane in questa località. Il pagamento può essere fatto direttamente in loco.
 RIENTRO
 Il nostro giro del Bernina terminerà a Chiareggio. Da qui con le auto presenti in loco rientreremo a Sondrio.
POSSO ARRIVARE CON I MEZZI PUBBLICI? Certo!
Sondrio è facilmente raggiungibile con il treno. Si consiglia di consultare il sito di Trenitalia per verificare orari e disponibilità. Dalla Stazione di Sondrio al punto di ritrovo sono circa 5' piedi.
NOTE
Il punto di ritrovo è stato fissato a Sondrio per dare la possibilità di partecipare anche a chi è sprovvisto di automobile e allo stesso tempo per evitare spostamenti inutili di troppi veicoli contemporaneamente. Da Sondrio a Chiareggio sono circa 50' di auto.

ALLOGGIO & FACILITIES

ALLOGGIO 
Durante il Giro del Bernina gli alloggi utilizzati saranno di varia tipologia e natura, tutti selezionati per mantenere uno spirito di condivisione, cordialità e genuinità. Nelle varie strutture non sono previste camere singole o doppie. I posti letto verranno organizzati in base alle disponibilità degli alloggi.
L'elenco completo delle strutture verrà inviato una volta completata la procedura di iscrizione.
FACILITIES
In caso di difficoltà o cattivo tempo sarà possibile avvalersi del servizio Bus o del Trenino Rosso per gli spostamenti da una tappa all'altra. I costi di questi servizi non sono compresi nella quota di iscrizione.

ATTREZZATURA & CONSIGLI

MATERIALE CONSIGLIATO:

  • Cappellino;
  • Fascia o berretta;
  • Occhiali da sole;
  • Giacca / Guscio protettivo waterproof;
  • Piumino leggero;
  • Strato caldo, Pile o simili;
  • Maglietta a maniche lunghe;
  • Maglietta a maniche corte / canottiera;
  • Primo strato intimo;
  • Guanti leggeri;
  • Pantaloni lunghi da trekking;
  • Pantaloncini corti;
  • Sovrapantalone waterproof;
  • Scarponi da trekking;
  • Zaino (almeno) da 35 lt;
  • Coprizaino waterproof;
  • Sacco lenzuolo per i rifugi;
  • Cambi (primo strato, maglietta, calzoni etc...);
  • Riserva idrica almeno 1,5lt;
  • Riserva alimentare (barrette, frutta secca, ciccolato...);
  • Necessario per l'igiene personale;
  • Tappi per le orecchie;
  • Farmaci personali;
  • Powerbank;
  • Crema solare;
  • Lipstick;
  • Riserva cash economica per extra;
  • Bastoncini da trekking (se li usate);
  • Carta di identità;
  • Torcia frontale.

Consulta le nostre indicazioni sull'attrezzatura

CONSIGLI
  • La copertura telefonica è buona per quasi tutto il tragitto. Si consiglia di controllare presso il proprio operatore telefonico se prevede traffico per la Svizzera. L'organizzazione mette a disposizione un numero di telefono per ricezione e invio di chiamate e messaggi sms o WhatsApp.
  • Si consiglia di provare a organizzare lo zaino prima della partenza, valutarne il peso e il comfort ed eventualmente fare dei test sul campo. Evitare di portare pesi inutili.
NOTE
Una lista completa dell'attrezzatura verrà fornita ad ogni partecipante. Siamo disponibili sempre a fornire consigli e informazioni, se hai dubbi o domande contattaci, saremo lieti di darti una mano.
Il nostro punto di riferimento in quanto materiali, richieste e domande è Stile Alpino, per qualsiasi evenienza non esitare a contattare  Luca. Per chi decide di partecipare all'attività avrà un buono sconto del 10%

PREZZO & SOLUZIONI

€990 a pax. Promo €900 fino al 29/2.
→ Iscrizione tramite versamento iniziale di una caparra pari al 30%.
PARTENZE
Luglio: da martedì 23 a domenica 28.
Agosto: da martedì 20 a domenica 25.
COMPRESO NELLA QUOTA
  • Guida Professionista IML collegio delle Guide di Regione Lombardia;
  • Copertuta assicurativa medico-bagaglio*;
  • Copertura assicurativa in caso di recupero;
  • Assistenzah24/24;
  • Foto con il drone e macchina fotografica dell'escursione;
  • Mezza pensione** (cena - pernotto - colazione);
  • Buono sconto del 10% da Stile Alpino Morbegno;
  • Videocall pre-partenza per suggerimenti e aiuto;
  • Sistema GPS di Live Tracking by setetrack***;
  • Gadget omaggio.
*→ Termini e condizioni della polizza
NON COMPRESO
  • I pranzi al sacco non sono compresi. Per chi vuole si potranno acquistare lungo il percorso;
  • Tutto quello non esplicitato in compreso nella quota.
NOTE
**→ Non sono previste camere singole o doppie. I posti letto verranno organizzati in base alle disponibilità degli alloggi.
***→ Verrà fornito un collegamento attraverso il quale chiunque potrà monitorare la posizione del gruppo h24 via web da qualsiasi dispositivo, sia mobile che desktop. More info: setetrack.it

Bottone con Link e Full Width

→ INFO VIA WHATSAPP


Direzione Turistica APICAL Srl, Via Stretta 32, 25128 Brescia (BS). P.lva 03958620985 REA BS-577256 - SCIA 019363 del SUAP di Milano 2021.

Bottone con Link e Full Width

→ PRENOTA QUI

Ritrovo

Chiareggio

Lunghezza

115 km

Dislivello

7000 m circa

Difficoltà

T3

Durata

6 giorni

Disponibilità

Escursione da un minimo di 4 a un massimo di 8 partecipanti

Richiedi informazioni

Escursionismo

T1 Escursione

Percorso: sentiero ben tracciato senza problemi di orientamento
Terreno: piano o poco inclinato, senza pericolo di cadute esposte

T2 Escursione di montagna

Percorso: sentiero ben tracciato, evidente e salite regolari
Terreno: talvolta ripido, pericolo di cadute esposte non escluso
Requisiti: capacità elementari di orientamento, passo sicuro

T3 Escursione di montagna impegnativa

Percorso: di regola sentiero visibile, brevi tratti privi di traccia ma senza problemi di individuazione (boschi con tracce evidenti, zone aperte con orografia semplice e riferimenti evidenti)
Terreno: poco impegnativo, singoli passaggi esposti (es: pietraie, comode cenge, brevi placche poco inclinate, dorsali con facili roccette), I passaggi esposti possono essere assicurati con corde o catene, eventualmente bisogna servirsi delle mani per l'equilibrio.
Requisiti: discreta capacità di orientamento, passo sicuro, esperienza elementare dell'ambiente alpino.

T4 Itinerario alpino

Percorso: su sentiero non sempre evidente, a tratti senza traccia ma con limitati problemi di individuazione (boschi con tracce, zone aperte con orografia semplice)
Terreno: moderatamente impegnativo con brevi tratti esposti (es: pendii sdrucciolevoli, canali poco ripidi, placche poco inclinate, creste agevoli, facili ghiacciai senza neve). Talvolta bisogna servirsi delle mani per la progressione
Requisiti: dimestichezza con terreni esposti, buone capacità d'orientamento e di valutazione del terreno, conoscenze dell'ambiente alpino

T5 Itinerario alpino impegnativo

Percorso: spesso senza traccia e con problemi di individuazione (boschi con rare tracce, zone aperte con orografia articolata senza tracce)
Terreno: impegnativo con tratti accidentati esposti (es: pendii scivolosi, forre, canaletti rocciosi, placche inclinate, creste con brevi risalti, ghiacciai e nevai poco pericolosi). Singoli passi d'arrampicata fino al II grado
Requisiti: ottime capacità d'orientamento e di progressione senza traccia, sicurezza nella valutazione del terreno, buone conoscenze dell'ambiente alpino e conoscenze di base dell'impiego di piccozza e corda

T6 Itinerario alpino difficile

Percorso: senza traccia e con importanti difficoltà di individuazione (boschi difficoltosi senza tracce, zone aperte con orografia complessa senza tracce)
Terreno: delicato con tratti accidentati molto esposti (es: pendii molto scivolosi, forre scoscese, canaletti viscidi, placche friabili, creste con risalti, ghiacciai con rischio di slittamento). Passaggi d'arrampicata fino al II grado.
Requisiti: eccellenti capacità d'orientamento, sicurezza nella progressione su terreni infidi, ottime conoscenze dell'ambiente alpino e dimestichezza nell'uso di materiale tecnico d'alpinismo

ALPINISMO

F Facile

Sono necessarie le conoscenze alpinistiche di base tra cui le manovre fondamentali per l’uso dell’attrezzatura dove necessaria (corda, ramponi, picozza). Se il percorso non è indicato è comunque logico e intuitivo.

PD Poco difficile

Sono necessarie conoscenze alpinistiche e pratica nell’uso dell’attrezzatura. Il percorso è talvolta da ricercare per evitare importanti difficoltà e pericoli. Alcuni passaggi possono essere particolarmente esposti. (su terreno favorevole: II° roccia / 35°-40° ghiaccio)

AD Abbastanza difficile

L’ambiente è impegnativo: è necessaria capacità tecnica e allenamento fisico. La scalata si svolge generalmente in cordata con assicurazioni intermedie. La scelta del percorso richiede attenzione ed esperienza. L’esposizione può essere costante. (su terreno favorevole: III° roccia / 40°-50° ghiaccio)

D Difficile

L’ambiente è severo: occorrono buone capacità tecniche per superare le difficoltà e resistenza per l’impegno fisico. Si procede assicurati. Determinante l’esperienza per la valutazione del percorso. Occorre ottima padronanza dell'attrezzatura. (su terreno favorevole: IV° roccia / 50°-70° ghiaccio)

Richiedi informazioni

Per favore inserisci un nome valido
Per favore inserisci un cognome valido
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Per favore inserisci un numero di telefono valido
Questo campo è obbligatorio
Seleziona un opzione
Selezionare la casella per procedere

logo full

Benvenuto!

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti riguardanti la nostra attività.

© Saverio Monti | Privacy Policy | Cookie Policy 

| Rivedi consensi